Una pillola per il futuro

Un’importante notizia per i pazienti di tipo 1 arriva da Lisbona dove, nel corso del congresso Easd è stato presentato uno studio internazionale condotto in 19 paesi diversi, compresa l’Italia.ù

Lo studio, pubblicato sul New England Journal of medicine ha avuto per oggetto un farmaco in grado di tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue e di mantenere la propria efficacia nonostante il minor apporto di insulina.

La sperimentazione del nuovo farmaco, che si chiama Sotagliflozin, ha coinvolto 1402 paziente ed è durata 24 settimane. “La sperimentazione – spiega Paolo Pozzilli, ordinario di Endocrinologia e malattie metaboliche presso l’Università Campus Biomedico, che ha partecipato allo studio – ha accertato che il farmaco, che fa parte della classe dei cosiddetti inibitori del riassorbimento del glucosio a livello renale, consentendone l’eliminazione attraverso le urine, è in grado di ridurre il suo assorbimento anche a livello intestinale”

Si tratta in ogni caso di un farmaco aggiuntivo all’insulina, come titola l’editoriale del New England. “Per la prima volta da quando fu introdotta l’insulina, ormai quasi cento anni – conclude Pozzilli – abbiamo però una compressa efficace nel trattamento del diabete di tipo 1. Non sostituisce l’insulina ma ne riduce le dosi e soprattutto migliora di molto le glicemie giornaliere limitando le ipoglicemie. Un risultato davvero importante per i pazienti con diabete di tipo 1”.

E invita alla prudenza anche Giorgio Sesti, presidente Sid, la società italiana di diabetologia. “Il dato scientifico è stimolante – premette – ma non vorrei che i pazienti pensassero di poter fare a meno dell’insulina. O di poterla ridurre prendendo la pillola. Non c’è ancora infatti un protocollo da applicare per come scalare l’insulina, nei tempi e nelle quantità Quando ci sarà sarò felice di applicarlo. Ma abbiamo tempo perché, tra registrazioni varie, non credo sarà disponibile prima di tre anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *